Le cose importanti succedono quando non succede niente

“La storia è magistra vitae se non è fattuale, se insegna la complessità. È una maestra indiretta. Se si dice che il nazismo è una cosa orrenda non sei magister di niente, se tu descrivi il complesso processo che genera nazismo insegni qualcosa. Insomma: se fai vedere quante cose importanti succedono quando apparentemente non succede niente, come dice Musil e direbbe anche Alain.”

Giovanni Levi, “Le cose importanti succedono quando non succede niente. Una lettera sulla storia magistra”

Storia della storiografia – Gian Paolo Romagnani

Infinite (non è vero) sono le rivoluzioni che l’uomo ha prodotto e tanto è di là da venire.

Infiniti (veri questa volta) gli sforzi per capire, le visioni da abbracciare e da allontanare, i metodi da vagliare, i dubbi da coltivare e soprattutto, i fatti da controllare.

Intoccabili le seguenti certezze:

– la voglia di imparare sarà sempre con me

– rivedere qualcosa  significa farla rinascere (a patto che storicamente evitiamo una serie di mistificazioni, p. 382).

P.S. Consiglio per AA futuro: stare lontano da opinionisti, memorialisti e grandi nemici.

img_8334