La parola ai giovani – Umberto Galimberti

I viandanti non sono passeggeri ne clienti. Non sono viaggiatori. Si muovono leggeri e non hanno bisogno di essere in tempo. Non hanno tappe predeterminate. Sarà per quello che a loro non sfugge niente e che per loro la vita è uno spettacolo.

Ha ragione Nietzsche (ha mai avuto torto Nietzsche?),

“La vita non mi ha disilluso. Di anno in anno la trovo sempre più ricca, più desiderabile e più misteriosa […] e non un dovere, non una fatalità, non una fede. La vita come mezzo di conoscenza. Con questo principio nel cuore si può non soltanto valorosamente, ma anche gioiosamente vivere e gioiosamente vivere.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...